LA BIBLIOTECA


G
li antichi monaci esprimevano in modo incisivo l'importanza della lettura e dello studio nella loro vita con questo proverbio: «Claustrum sine armario quasi castrum sine armamentario - Un monastero senza biblioteca è come una fortezza senza arsenale». Lo studio va ovviamente visto coem mezzo per aprire la mente e il cuore a quella Verità che è Dio stesso, rivelatosi nel creato e soprattutto nel suo Figlio fatto uomo. 
Studio che, in certi casi, può diventare anche un vero e proprio impegno professionale. Pregare, lavorare, leggere (Ora, labora et lege) - tutto vissuto in vista della ricerca di Dio - ecco in sintesi il programma della vita monastica.
L'attuale consistenza del patrimonio librario supera i 50.000 volumi. È sorto con il monastero e si è sviluppato pian piano, anche con donazioni di sacerdoti e di professionisti.
Essa consta di tre parti: del deposito dei libri, della sala di lettura e consultazione e della sala di lavoro riservata al bibliotecario e ai suoi collaboratori. È aperta al pubblico dalle ore 9 alle 12 dei giorni feriali.
 
Inoltre la biblioteca è in possesso di oltre 3.000 libri doppioni di argomento vario (teologia, esegesi, spiritualità, liturgia, pastorale, storia e arte locale) oltre a vari numeri e annate di riviste (Civiltà Cattolica; Rivista di vita spirituale; Parola, Spirito e Vita; Monitor Ecclesiasticus; ecc.). La maggior parte dei volumi di questo fondo sono in ottime condizioni, se non addirittura nuovi. L'elenco dei libri è consultabile in loco in forma cartacea ed è altresì richiedibile in formato elettronico, inviando una e-mail al seguente indirizzo: bmds.osb@gmail.com. Sarà nostra premura inviare gli aggiornamenti dell'elenco.

COMMENTI

  • giampiero pignatelli

    a tutti i sinceri e seri studiosi di teologia ed a tutti i ricercatori della Verità, consiglio la la biblioteca dedll'abbazia quale valido supporto per le proprie ricerche e riflessioni.
    Inoltre l'ottimo bibliotecario don Giulio Maiattini, tra l'altro frate molto preparato, è sempre disponile alle varie richieste.
    Giampiero Pignatelli.

    05/12/2011 12:45
  • antonio morciano

    Pregiatissimi monaci ho conosciuto l'Abbazia molti anni fa. Il ricordo di quelle esperienze le porto ancora vive nel mio cuore e nella mia mente. Molto tempo è passato da allora e la mia ricerca interiore ha preso altre strade. Mi piacerebbe tornare a frequentare l'Abbazia in una nuova veste. Ho messo mano ad un romanzo ambientato proprio nell'Abbazia di Noci ed ho bisogno di notizie storiografiche e non su detto luogo mistico. Spero possiate aiutarmi. A Voi tutti il mio sincero Saluto. antonio morciano.

    04/05/2013 13:27

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*